Il miglior integratore del 2020 per l'intolleranza al lattosio? Per te la tabella completa!

Aggiornato il: 25 mag 2020


Finalmentente la condizione di intolleranza al lattosio comincia ad essere presa sul serio e molte aziende hanno lanciato prodotti attui ad aiutarci alla sopravvivenza dai cibi con il lattosio. Non è facile scegliere il prodotto giusto, vediamo perché.

Gli integratori di enzima lattasi disponibili nel mercato sono molti e sono anche molti diversi.

Alcuni di essi hanno un prezzo per confezione più alto. Perché? E’ solo marketing?

Cosa andare a leggere nell'etichetta? E' importante la quantità di principio attivo in un integratore alimentare per la maldigestione del lattosio?


Studiamo insieme quali sono gli integratori alimentari più convenienti ed efficaci!


Enzima lattasi per intolleranti al lattosio  - integratori lactoint, prolife, lactojoy, lactease, lacdigest, mill&joy, lactosolution, digerlat, lactase, lattasi, lattosio, digestione

Abbiamo già parlato QUI di quali sono i principi attivi più usati nella guerra all'intolleranza al lattosio e di come alcune case produttrici non chiariscano bene la differenza tra Beta-galattosidasi e Lattasi, lasciando la scoperta dei prodotti sulla nostra pelle.

Ricordiamo a tal proposito che la Lattasi è più specifica in quanto va a scindere solo la molecola del lattosio senza disperdere energia disgregando altre molecole inutilmente. A parità di FCC quindi un integratore con Beta-Galattosidasi (EC number 3.2.1.23) risulterà meno efficace rispetto ad uno che usa la Lattasi (EC number 3.2.1.108).

Un altro escamotage per far sembrare un prodotto più efficace della concorrenza è quello di mostrare sulla confezione del prodotto la tabella dei valori caratteristici non per 1 singola compressa (o capsula che sia) ma per una dose maggiore, ad esempio 2 compresse.

Pratica lecita, ovviamente, ma che potrebbe generare un po' di confusione all'utente poco esperto.

Capita sempre più spesso infatti di vedere scritto, in alcune confezioni di integratori alimentari, per esempio:

“Valori per dose giornaliera consigliata (2 compresse): Lattasi 9000 Unità”

Ecco qui che il pasticcio è fatto.. l’utente normale non fa caso alla voce “(2 compresse)” e così si ritrova ad acquistare (e magari pagare caro) un prodotto che contiene solo 4500 FCC di Lattasi per singola compressa. Al momento del pasto con lattosio probabilmente assumerà 1 compressa anziché 2 e potrebbe accusare i dolori dati dalla maldigestione del lattosio, oppure dovrà assumere le 2 compresse, come indicato in etichetta, con conseguente maggiore spesa economica per singolo pasto.

Entriamo nel vivo: di seguito la tabellina riassuntiva che mostra la convenienza dei prodotti in commercio in base ad una attività enzimatica di 15'000 FCC.


Perché prendiamo il riferimento a 15'000 FCC? Abbiamo compreso, grazie alle risposte ricevute nei questionari, grazie alle discussioni nei gruppi Facebook e grazie al paragone con i prodotti esteri che, per avere una buona digestione del lattosio ingerito, sembra sia migliore assumere lattasi per un’efficacia enzimatica superiore a 10’000 FCC.

Ecco perché prendere come riferimento 15’000 FCC di funzionalità enzimatica, un valore corrispondente ad una quantità di enzima capace di digerire bene il lattosio lasciando pochissimi o nulli fastidi dovuti dall'intolleranza e capace di liberare l’utente dal fastidioso calcolo di quante compresse o quante capsule assumere ad ogni pasto per stare bene.

E' chiaro che assumere una sola compressa per la maldigestione del lattosio è più semplice rispetto ad assumerne tre, con la paura anche di sbagliare il calcolo e rischiare crampi e dolori addominali. Con netto risparmio anche per il portafoglio!


I prodotti per l'intolleranza al lattosio di seguito presentati sono ordinati per costo su efficacia, ovvero quale integratore ha un costo minore per un'efficacia tale da fare fronte ad un pasto completo (paragonabile per noi a 15'000 FCC).

Le colonne rappresentano i seguenti valori:

1° colonna: nome commerciale del prodotto e produttore

2° colonna: principio attivo usato

3° colonna: formato della singola dose (capsule, compresse..)

4° colonna: equivalente FCC (efficacia) per singola dose (compressa o capsula)

5° colonna: numero di singole dosi per ogni confezione

6° colonna: prezzo di listino di una confezione del prodotto

7° colonna: prezzo per ogni singola dose del prodotto (1 compressa, 1 capsula..)

8° colonna: prezzo relativo (calcolato) per pranzare o cenare in maniera da avere meno disturbi possibili ovvero arrivando ad una efficacia di 15'000 FCC (per far ciò si deve quindi assumere più di una dose se la singola compressa o capsula non arriva a 15000 FCC).


lactosolution, lactojoy, lacdigest, mill&joy, lactoint, lactosolv, lattasi, digesi, intolleranza lattosio
Tabella integratori alimentari - classifica convenienza efficacia

Quindi un prodotto venduto a basso prezzo non è per forza vantaggioso. Bisogna controllare il contenuto di enzima lattasi.

Ad esempio gli 8 Euro di listino dell'integratore alimentare Mill & Joy di TEVA (visibile pubblicamente online) nel formato da 20 compresse fanno sì che la confezione risulti una delle più economiche in circolazione. All’interno troviamo appunto 20 compresse, ovvero 40 centesimi di Euro a compressa. Per ogni compressa vi sono 4550 FCC di attività enzimatica data dal principio attivo Beta-galattosidasi, il che vuol dire che per una attività enzimatica paragonabile a 15000 FCC dovremmo assumere dalle 2 alle 3 compresse. Il totale della spesa per pasto in questo caso va da 0,80 a 1,2 Euro.


Attenzione quindi alle etichette dei prodotti!



La tabella riportata è chiaramente un esempio di quanto possiamo trovare in commercio oggi. Non ha la pretesa di essere esaustiva, anche perché escono nuovi integratori molto spesso. Si rimanda quindi ad una ricerca personale per ulteriori approfondimenti e paragoni più aggiornati, così come si rimanda al parere del proprio medico -meglio se un gastroenterologo preparato in materia- per ogni eventuale dubbio.

Andiamo ora a fare alcune considerazione più specifiche riguardo agli integratori alimentari per l'intolleranza al lattosio riportati in tabella. Proseguiamo in ordine di classifica, ovvero migliore efficacia per investimento (convenienza).

LACTOSOLUTION 15000, il più conveniente per una efficacia di 15'000 FCC nella confezione da 150 compresse, 39 centesimi di Euro per 15'000 FCC (1 compressa).

Italiano, principio attivo Lattasi, 15’000 FCC per compressa, una sola compressa per ogni pasto.

lactojoy, lactosolv, lactoint, lactosolution, mill & joy, lattasi, digesi, lactosi, nolact, prolife, silacvt, pergill kombo, sinaire combi, lacdigest, digerlat, intolleranza al lattosio integratori di lattasi
Lactosolution, primo classificato con 0,39 € x pasto

Confezioni: 150 compresse a 57,99 Euro, 75 compresse a 39,99 Euro e 15 compresse a 17,49 Euro (sul sito web i prezzi sono solitamente scontati del 10%).

Formulazione semplice, al fine di avere un prodotto efficace con compresse minuscole (7 mm di diametro) e volutamente insapori per non rovinare il gusto delle pietanze che si stanno per mangiare.

Le compresse sono molto resistenti, questo perché sono studiate appositamente per viaggiare "senza sbriciolarsi" con la confezione trasportabile. Nel formato 15 compresse, infatti, si ha un comodo porta-pillole con portachiavi, impossibile da dimenticare a casa, in modo da non portare i fastidiosi blister o confezioni in scatola quando si va a cena fuori con la ragazza/o o a pranzo con i colleghi di lavoro. La confezione di Lactosolution 15000 è inoltre waterproof (immergibile fino ad 1 metro in acqua), antipolvere e anti raggi UV. La confezione da 15 compresse la troviamo più avanti classifica con un prezzo per compressa di 1,17€ che presenta però il famoso portapillole a portachiave. Per risparmiare quindi bisogna poi optare per i barattolini refill.

Modo d’uso: 1 compressa da assumere subito prima del pasto o 15 minuti prima del pasto per avere la maggiore efficacia.

Canale di vendita: principalmente online (sito proprietario + Amazon), è possibile trovarlo in alcune farmacie selezionate ed in alcuni negozi specializzati.

Per acquistarlo cliccla QUI.


lactojoy
Lactojoy secondo classificato

Lactojoy, tedesco, confezione anch’essa trasportabile ma senza portachiavi (bisogna ricordarsi di metterlo in tasca ogni volta che si esce).

Confezioni: 45 compresse a 17,99 Euro. La formulazione è semplice e le compresse sono molto piccole anche se, alla nostra prova, un po’ farinose (nel blister “fanno polvere” dopo pochi giorni di trasporto). Ottimo costo per efficacia, 41 centesimi di Euro per 15000 FCC (1 compressa è da 14500 FCC, quindi è sufficiente assumere 1 sola compressa).

Modo d’uso: 1 o più compresse da assumersi pochi minuti prima del pasto.

Canale di vendita: in Italia esclusivamente online (Amazon).


lactosolv
Lactosolv terzo classificato

Lactosolv, confezione in barattolo per un integratore di Beta-galattosidasi.