Perché Lacdigest sembra non funzionare per noi latto-intolleranti?



Facendo una ricerca del termine Lacdigest sul famoso social network Facebook, si hanno dei risultati che riportano commenti di ogni tipo ma la maggior parte sembrano suggerire che questo prodotto, largamente diffuso in commercio, porta pochi benefici per chi soffre di intolleranza al lattosio.





Come mai le persone scrivono tali affermazioni? Proviamo a capirne il perché.

Dalla confezione commerciale di Lacdigest possiamo ricavare i seguenti dati:


  • Principio attivo: BetaD-galattosidasi da Aspergillus oryzae

  • Quantità enzima dichiarato in “Unità”: 2’250, equivalente a 2’250 FCC ALU

  • Quantità enzima dichiarato in peso: 22,5 mg

  • Concentrazione: 100’000 ALU/g

Sudiamo il principio attivo, come definito in un altro nostro articolo, la beta-galattosidasi non è l’enzima più specifico per la digestione del lattosio che risulta invece essere la lattasi. Ciò comporta una perdita di efficacia del principio attivo stesso, che andrà a rompere altri legami molecolari a noi non interessanti.

Quindi, rispetto ad alcuni integratori che possiamo trovare in commercio, Lacdigest non ha il miglior principio attivo in assoluto ma possiamo notare che comunque la beta-galattosidasi è l’enzima comunemente più usato per la digestione del lattosio.

Per quanto riguarda la quantità cosa possiamo dire?

Io sono intollerante al lattosio, fortunatamente non grave ma ho la mia pesante scarica diarroica dopo un’ora e mezza precisa dal pasto contenente lattosio se non prendo gli integratori. Bene, ero arrivato ad assumere 6 compresse di Lacdigest per digerire una pizza o un gelato, prima di scoprire l’alternativa. A quella quantità devo riportare che sembra funzionare bene e riesco a mangiare senza grandi problemi, ma a che costo e a quale impegno?

Il risultato personale a cui sono arrivato sembra essere condiviso dalle persone che hanno pubblicato i post riportati sopra. Il prodotto in realtà funziona. Ma perché così tante compresse?

Di fatto 2250 FCC ALU è una quantità bassa, meno della media della quantità contenuta nei prodotti che troviamo in commercio e quasi la metà rispetto al valore che il ministero indica come “sufficiente” per digerire un piatto contenente lattosio (4500). Assumerne 6 compresse equivale ad equipaggiarsi di 13500 FCC ALU di enzima. Valore che sembra essere riconosciuto come valido da molti utenti e da alcuni produttori di recente formazione.

E’ bene ricordare (l’abbiamo spiegato qui) che la capacità di digerire il lattosio non è uguale per tutti, ognuno ha le sue scorte naturali di lattasi prodotte all’interno dell’organismo e ognuno ha un organismo che attacca con una propria forza gli elementi che ingeriamo.

Ciò vuol dire che non sappiamo a priori quanto enzima è presente e quanto immesso dall’esterno riuscirà ad arrivare all’intestino tenue, dove avviene la scissione e quindi la digestione del lattosio, e anche la stima ministeriale andrebbe presa con le pinze.

Detto questo, valori superiori a 12000 FCC ALU sembrano funzionare per la grande maggioranza degli utilizzatori. L’esperienza di noi latto-intolleranti ci insegna che per digerire correttamente 5 g di lattosio ingerito servano almeno 7-8000 FCC ALU.

Un contenuto di 5 g di lattosio lo troviamo ad esempio nei seguenti prodotti (noi riportiamo sempre i valori per una confezione standard, per facilitare la comprensione):

  • 1 cheesburger

  • 100g di ricotta

  • 150g di formaggio emmenthal

  • 125g di Yogurt

  • 200g di mozzarella

Ma ecco che ne serviranno subito quasi il doppio se pensiamo di mangiare i seguenti alimenti (che non hanno 5g di lattosio ma circa 9g):

  • 200g di panna cotta

  • 250ml di cioccolato al latte

Torniamo a noi, Italchimici Spa, produttrice di Lacdigest, conosce il fatto e giustamente consiglia di aumentare la dose in caso di persistenza dei sintomi. La posologia ufficiale riporta: “adulti e bambini sopra i tre anni di età: 1 compressa masticabile ogni 5 g di lattosio ingerito (corrispondente alla quantità contenuta in circa 100 ml di latte). Se i sintomi persistono, il dosaggio può essere aumentato.”

Lacdigest ha quindi ragione, il lattosio può essere digerito con questo integratore ma, nella maggior parte dei casi, dobbiamo assumerne parecchie compresse. Rimane da capire quando conviene economicamente scegliere questo prodotto rispetto ad altri e se ci sentiamo comodi a prendere più compresse anziché una sola.

D’altro canto, a favore di Lacdigest, possiamo limitare l’assunzione di enzima nel caso stiamo per ingerire una quantità di lattosio davvero minima... ma chi ha la certezza di come reagirà il nostro corpo? Con la tazza del bagno non si scherza!

Facciamo quindi un calcolo economico:

Lacdigest costa mediamente 12,5 € nel formato da 50 compresse ovvero 0,25 € a compressa.

Se per un normale pasto abbiamo bisogno di 6 compresse si ha:

6 * 0,25 = 1,5 €

Quindi con Lacdigest andiamo a spendere 1,5 € a pasto e assumiamo o mastichiamo 6 compresse.

Fate questa analisi con il vostro integratore preferito, noi preferiamo l'innovativo LACTOSOLUTION 15000.


Questo integratore ha 15000 FCC ALU per ogni compressa, quindi per un pasto possiamo assumere una sola compressa e stare tranquilli dell’efficacia pari a 7 compresse di Lacdigest. A dire il vero l'efficacia è più di 7 volte maggiore grazie al principio attivo lattasi che è più specifico rispetto al betagalattosidasi e grazie al contenuto di calcio che aiuta l'enzima nel suo compito..

LACTOSOLUTION 15000 è attualmente in vendita 14,99 € e contiene 15 compresse, ovvero 0,99 € a compressa.

Se, in questo caso, per un normale pasto abbiamo bisogno di 1 compressa si ha:

1 * 0,99= 0,99€

Quindi con LACTOSOLUTION 15000 in confezione base andiamo a spendere 0,99 € a pasto e ingeriamo 1 compressa.


E se comprassimo la confezione Refill di LACTOSOLUTION 15000?

La confezione da 150 compresse è attualmente in vendita a 54,99 €. Ovvero 0,36 € a compressa.

Quindi con la confezione risparmio di LACTOSOLUTION 15000 andiamo a spendere solo 0,36 € a pasto e ingeriamo 1 compressa!

In conclusione, oltre alla maggiore comodità di poter assumere una compressa sola, andiamo a risparmiare dai 51 centesimi di Euro ai 1,14 € per ogni pasto scegliendo LACTOSOLUTION.

Vogliamo valutare anche la spensieratezza che ci regala una confezione innovativa ed intelligente? Magari nel prossimo articolo..segui il nostro BLOG!

Aggiornamento 21/05/2018

#enzima #lacdigest #intolleranzaallattosio #intolleranzaallattosio #intolleranza #integratori #dieta

0 visualizzazioni

Made with Love in Italy © 2018 LACTOSOLUTION

EXTRA SAS di Verducci Silvano & C., VIa Pace 277, Macerata. P.IVA 01754760435

Cookies Policy        |        Privacy Policy         |         Termini & Condizioni