• Dr.ssa Marina Putzolu

Lo yogurt contiene lattosio?

Aggiornato il: 7 ott 2019


Lo yogurt è un alimento nutriente, che generalmente, ha anche una bassa densità energetica. Ovviamente questo, è in relazione alla tipologia acquistata. Difatti in alcuni prodotti vi è dello zucchero aggiunto, perciò è bene fare attenzione a leggere attentamente l’etichetta.

Solitamente quello bianco e magro, presenta il minor contenuto in zucchero.

Ma lo yogurt è anche un alimento “flessibile”, in quanto può essere consumato ogni giorno ed in qualsiasi pasto, meglio a colazione o come spuntino. È, inoltre, un alimento saziante che può influenzare favorevolmente l'equilibrio energetico e la composizione corporea.


Quali sono le sue proprietà benefiche?

Numerose sono le sue funzioni per la nostra salute, tra le più importanti possiamo ricordare:

1. Migliora il benessere intestinale, riequilibrando la microflora presente, appunto, nell’intestino.

2. Riduce i livelli di colesterolo nel sangue, anche se alcuni studi scientifici in merito, risultano contraddittori

3. Manifesta effetti anticancro, in particolare nel tratto intestinale del colon.

4. Stimola il sistema immunitario

E al suo interno troviamo…

- Proteine, di cui ne è una buona fonte

- Calcio, importante per il benessere osseo

- Fosforo, minerale che interessa non solo le ossa, ma anche il metabolismo energetico

Inoltre, la modalità di produzione dello yogurt prevede che al latte, materia prima di partenza, vengano aggiunte, in particolare, due specie batteriche: Lactobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus.

Quale è il ruolo di questi batteri?

Innanzitutto, occorre precisare, che queste sono delle specie batteriche benefiche per il nostro organismo. Una volta aggiunte al latte, lo fermentano, riducendo il pH e creando quel particolare sapore, associato allo yogurt, e la sua caratteristica corposità.

Le persone intolleranti al lattosio possono consumarlo?

In genere i soggetti intolleranti al lattosio possono consumare lo yogurt senza accusare alcun sintomo. Infatti, i batteri in esso presenti, compiono una specie di digestione del lattosio, rispetto ad altri prodotti lattiero-caseari.

Lo yogurt, con un numero sufficiente di S. thermophilus e L. bulgaricus (come nella maggior parte degli yogurt commerciali) è molto ben tollerato dai latto-intolleranti, addirittura il suo effetto potrebbe essere analogo all'assunzione di un integratore enzimatico, quando viene associato ad un latticino.

Ovviamente, essendo tale aspetto, strettamente legato alla presenza dei batteri sopracitati, è importante non confondere lo yogurt propriamente detto, con altri prodotti che in realtà sono per lo più definibili “dessert”, come ad esempio le mousse.

In ogni caso, se avete dei dubbi circa il consumo di yogurt, o se siete in una fase acuta della sintomatologia, per precauzione, è preferibile assumere un integratore di lattasi.

Bibliografia

Savaiano. “Lactose digestion from yogurt: mechanism and relevance”.

The American Journal of Clinical Nutrition, Volume 99, Issue 5, 1 May 2014, Pages 1251S–1255S

Arne Astrup. “Yogurt and dairy product consumption to prevent cardiometabolic diseases: epidemiologic and experimental studies”. The American Journal of Clinical Nutrition, Volume 99, Issue 5, 1 May 2014, Pages 1235S–1242S

Fisberg. “History of yogurt and current patterns of consumption”. Nutrition Reviews, Volume 73, Issue suppl_1, 1 August 2015, Pages 4–7,

Aggiornamento: 08/04/2018

#prodottisenzalattosio #colazione #intolleranzaallattosio #intolleranza #latticini #dieta #bio #interazioni

949 visualizzazioni

Made with Love in Italy © 2018 LACTOSOLUTION

EXTRA SAS di Verducci Silvano & C., VIa Pace 277, Macerata. P.IVA 01754760435

Cookies Policy        |        Privacy Policy         |         Termini & Condizioni