Breath Test H2 per l'intolleranza al lattosio

89,99€ Prezzo regolare
79,99€Prezzo in saldo

Tradizionale test all’idrogeno (H2) per l’intolleranza al lattosio.

 

In condizioni normali, il lattosio (disaccaride costituito da glucosio e galattosio) è digerito nell’intestino tenue da un enzima, la lattasi, che libera i due monosaccaridi, in seguito assorbiti a livello digiuno-ileale (tratti intermedi e finali dell'intestino tenue).  In caso di intolleranza al lattosio, la mancanza parziale/totale della lattasi, non permette la digestione del lattosio, per cui è fermentato dalla flora batterica del colon con produzione di gas come l’Idrogeno (H2). La maggior parte dell’Idrogeno viene assorbito dalla parete del colon, entra nel flusso sanguigno e raggiunge gli alveoli polmonari per essere espulso tramite il respiro.  

 

Il test più innovativo per la diagnosi dell’intolleranza al lattosio è rappresentato dal Breath Test C13, a base di Carbonio anziché Idrogeno, ed è disponibile nel nostro shop. Proponiamo anche questo classico test H2 per ampliare l’offerta.

 

ESECUZIONE

1. Prelevare espirato basale (tempo 0) prima di somministrare il substrato (lattosio):  Il paziente deve soffiare nella sacca con l’apposito boccaglio fino a che la stessa sia piena di aria;   

  • Con una siringa aspirare 20 cc di aria dalla sacca;   

  • Chiudere subito la siringa con il tappo;  

  • Contrassegnare la siringa con l’adesivo n.1 sul retro dello stantuffo.

2. Svuotare completamente la sacca;

3. Somministrare al paziente la dose di lattosio in polvere (20-25 g), disciolta in 200 ml di acqua naturale;

4. Nelle 4 ore successive, prelevare l’espirato ogni 30 minuti (ulteriori 8 misurazioni), contrassegnando ogni siringa con il numero del “soffio” eseguito;

5. Compilare la “scheda tecnica” con i dati del paziente, il nominativo del medico richiedente e l’e-mail per la ricezione del referto.

 

INTERPRETAZIONE DEL RISULTATO

La comparsa di una sintomatologia clinica durante e 8 ore dopo il test (12 ore totali), può aiutare a confermare la positività del test.  

 

I disturbi possono essere causati dalla sovra crescita batterica nell’intestino tenue (SIBO).  Per conferma, si suggerisce di eseguire l’H2 breath test al Glucosio.

 

Il paziente, inoltre, potrebbe essere un “non H2-producer” in cui l’Idrogeno prodotto viene convertito in Metano (CH4).  Per conferma, si suggerisce di valutare la concentrazione di metano nell’espirato e/o rivolgersi ad uno specialista per valutare la presenza di altre patologie.

 

DURATA

4 ore

 

POSSIBILI DISTURBI:

I sintomi possono insorgere da una a poche ore dopo l’ingestione del lattosio, e sono quelli che maggiormente caratterizzano l’intolleranza al lattosio:

- Dolori addominali

- Nausea

- Mal di testa

- Gonfiore addominale

- Diarrea o stipsi

- Stanchezza

- Eruzioni cutanee

- Meteorismo

- Flatulenza

 

PREPARAZIONE

a) Nei 15 giorni che precedono l’esame, il paziente deve evitare l’assunzione di antibiotici.

b) Nei 7 giorni che precedono l’esame, il paziente non deve fare alcuna terapia a base di: fermenti lattici, procinetici e lassativi.

L’utilizzo di terapie con antibiotici o l’abuso di lassativi, può ridurre la flora intestinale, compromettendo il risultato del test.  

c) Il giorno precedente l’esame: Evitare:  Carboidrati complessi e fibre (frutta, verdura, pane, pasta e legumi);  Alcolici e bevande gassate; Caramelle e gomme da masticare; Condimenti ad eccezione di poco olio.

Rispettare le seguenti istruzioni alimentari:  Colazione: un bicchiere di tè o caffè d’orzo. Pranzo: riso bollito condito con poco olio, oppure carne/pesce ai ferri condito con poco olio.  Merenda: tè o caffè d’orzo.

Cena: riso bollito condito con poco olio, oppure carne/pesce ai ferri condito con poco olio.   Bevande: acqua naturale o minerale non gassata.

d) Il giorno dell’esame:  

Essere a digiuno da almeno 8/10 ore;  Evitare di bere acqua oppure, in caso di necessità, bere solo mezzo bicchiere di acqua non gassata;   Evitare assolutamente di fumare; Evitare di sottoporsi a sforzi fisici eccessivi; È permesso lavarsi i denti.

e) Prima dell’esame, lavaggio orale con un collutorio a base di Clorexidina.

f) Durante l’esame:  

Evitare di dormire;   Evitare di bere (anche l’acqua);  Evitare assolutamente di fumare; Informare il medico circa la manifestazione di alcuni sintomi in modo da agevolare l’interpretazione dell’esame.


E' possibile leggere un ​approfondimento nel seguente articolo del nostro BLOG: 

https://www.lactosolution.com/single-post/2017/05/02/Intolleranza-al-lattosio-Comprendiamo-insieme-il-test-pi%C3%B9-famoso-il-Breath-Test

    Made with Love in Italy © 2018 LACTOSOLUTION

    EXTRA SAS di Verducci Silvano & C., VIa Pace 277, Macerata. P.IVA 01754760435

    Cookies Policy        |        Privacy Policy         |         Termini & Condizioni